Sell in May and Go Away, una Scelta non certamente di Buon Senso

Uno dei vecchi adagi di Wall Street è il classico “Sell in May and Go Away”. Attribuito alla volontà degli investitori di capitalizzare i guadagni accumulati durante i mesi autunnali ed invernali, questo detto trova un suo fondamento di verità solo parziale. Quello che stagionalmente è successo nel corso delle ultime decadi non è mai stato un fenomeno di discesa dei mercati azionari (quindi è sconsigliata qualsiasi speculazione short), quanto piuttosto quello di una fase di stasi degli indici stessi.
Investire 10 mila dollari nel 1950 sul Dow Jones nei mesi compresi tra novembre e aprile avrebbe permesso di accumulare un montante di oltre 816 mila dollari; facendo la stessa cosa ma solo tra i mesi di maggio e ottobre, il risultato sarebbe stato di un saldo negativo di poco più di 200 dollari che traslato su un periodo così ampio conferma l’immobilismo del mercato azionario in questo arco temporale (vedi Forbes) . Stessi risultati accorciando l’analisi temporale agli ultimi 20 anni con i 5 mesi maggio-settembre che vedono gli investitori più attendisti come si vede chiaramente dal grafico sottostante.

sell in may

Non che cambino molto le cose andando su altri indici diversi da quello americano. Ad esempio sul mercato inglese il Sell in May ha funzionato veramente poco e per la precisione nel 34% del tempo. In 19 degli ultimi 29 anni infatti investire in borsa avrebbe comunque portato risultati positivi.

Tornando agli indici americani le stagionalità sono certamente affascinanti ma hanno dei rivoli che vanno approfonditi se non si vuole rischiare di cadere nel banale. Ad esempio un’eccezione al Sell in May è quella dei periodi pre elettorali come quello in corso nel 2015.

sell in may2
Il grafico ci mostra infatti come in anni precedenti le elezioni presidenziali il detto non funziona con guadagni della borsa americana in contrasto con la media generale. Il fenomeno trova però eccezione nelle annate pre elettorali con Presidente democratico che di fatto portano il periodo estivo a chiudere in linea con la media generale.

Rimane comunque valido il dato di fondo che nel periodo maggio-settembre il mercato è più fiacco, ma non necessariamente negativo. Questo vale a livello mondiale ed uno studio accademico basato sugli indici azionari di 37 paesi tra il 1998 e il 2012 ha confermato come il ritorno azionario nel periodo Novembre-Aprile è mediamente superiore del 10% rispetto a quello Maggio-Ottobre, superiore ho detto, non che uno è necessariamente positivo e l’altro negativo.

Molto spesso si cercano “scuse” statistiche per deviare dal proprio comportamento di bravi risparmiatori rigorosi. Ho assistito anche a scene di investimento fai da te piuttosto singolari che vedevano la sospensione di Piani di Accumulo a fine aprile per poi riattivarli a inizio novembre, un pò come per le assicurazioni di auto cabrio che in inverno non vengono usate.Un market timing assolutamente inutile e dannoso per i vostri risparmi.

Lasciate perdere per favore! Non sappiamo come evolverà in futuro questa singolare stagionalità. Lo stesso mese di maggio è visto come un mese tradizionalmente negativo, ma potremmo assistere ad un ripetersi del periodo 1965-1984 in cui maggio fu negativo in 15 anni su 20, oppure ad un ripetersi del periodo 1985-1997 in cui maggio risultò essere il mese migliore dell’anno.

Per chi investe nel lungo periodo questo è solo rumore che non deve disturbare e se vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno il Sell in May è proprio ciò che serve a tutti gli investitori per comprare a sconto il mercato azionario. Restate investiti, SEMPRE e fino al raggiungimento del vostro obiettivo.

Fonte: Business Insider

Forbes

Leggi anche: Perchè perdiamo il buon senso quando investiamo

Sei un giovane investitore? Allora spera in un bel crash di mercato!

Restate investiti… Sempre!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...