L’importanza della Disciplina

Già in diverse occasioni abbiamo indicato come deleterio il ricercare continuamente il market timing giusto per entrare ai livelli più economici sui mercati. Deleterio perché il market timing è una cosa molto complicata da realizzare e insostenibile e irrealizzabile nel lungo periodo, deleterio anche perché il costo di entrata ed uscita in termini commissionali incide e non poco sul risultato finale.

Il simulatore di Vanguard insegna con un solo grafico tarato su un portafoglio bilanciato basato su indici del mercato inglese, il senso della disciplina di investimento.

Simulando un’uscita dall’investimento ogni volta che lo stesso perde più del 10% ed un rientro ogni volta che lo stesso risale del 10% otteniamo questo risultato.

rigorosoFonte: Vanguard

In termini monetari adottare questo atteggiamento indisciplinato (linea nera) dal 1989 al 2014 vi avrebbe fatto perdere più della metà del capitale accumulato da chi ha seguito un comportamento rigoroso rimanendo sempre investito (linea rossa).

Guarda caso proprio la mancanza di disciplina è una delle cause principale di fallimento di numerosi trader come di numerosi investitori. Entrambi si sentono troppo sicuri delle proprie capacità e regolarmente vengono puniti da mercati che ne sanno sempre una di troppo.

Leggi anche: La fregatura del market timing

                        Quando il controllo dei costi supera l’asset allocation

                         Quei vizi difficili da sconfiggere

Annunci

3 risposte a "L’importanza della Disciplina"

  1. marco bertolotti 3 ottobre 2018 / 8:13

    Se trovassimo un compromesso , uscendo per metà delle nostre quote in caso di ribasso, per poi rientrare con tutte le posizioni in caso di trend rialzista ?

    Mi piace

    • archeowealth 3 ottobre 2018 / 13:58

      E se invece decidessimo di rimanere sempre investiti “accettando” il rendimento di mercato evitando costi inutili e timing di dubbia efficacia?

      Mi piace

    • archeowealth 3 ottobre 2018 / 13:59

      Il problema sta nella tua domanda. Come facciamo a sapere mentre ci siamo in mezzo se siamo di fronte ad un trend rialzista piuttosto che ribassista?

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.