By |Categorie: Investimento|Pubblicato il: 10 Giugno, 2024|

Poco meno di dieci anni fa questo blog muoveva i suoi primi passi.

E dieci anni fa uno dei più autorevoli scrittori americani sul tema finanza personale e investimenti, Charles Ellis, pubblicò quello che lui stesso definì un vero e proprio testamento di conoscenze finanziarie destinate ai nipoti.

Il titolo di quel testamento era “My investment letter: Words of advice for my grandchildren” e lo trovate qui.

In 12 punti Ellis indicò ai suoi nipoti quali erano gli unici aspetti da considerare quando, un giorno, sarebbero diventati risparmiatori e investitori adulti.

Indicazioni di buonsenso e cardini di una vera e indipendente educazione finanziaria universale.

Punti che ritroverete spiegati in modo, spero esaustivo e rafforzato da numeri ed evidenze, nel libro “Come investire il mio primo euro” che ho scritto proprio pensando a come investire al meglio per figli e nipoti.

Vediamo quindi questi 12 punti, magari collegandoli ai tanti articoli pubblicati negli anni all’interno di ICBS.

Le 12 raccomandazioni di Charles Ellis ai propri nipoti

1) Dopo la scorta di denaro destinata a coprire le emergenze, investite in azioni. Avrete almeno 50 anni davanti. Fino a quando il punto 11 non suggerirà di fare diversamente.

Letture consigliateConto di emergenza, perché non farne a meno e come costruirlo

Scelte irrazionali (ma inevitabili) per rendere migliori i nostri investimenti

2) Diversificate, nessuno conosce l’azione che farà meglio o peggio del mercato. Sarà un pasto gratis a vostro favore.

Letture consigliate: La diversificazione: unico pasto gratis in finanza

3) Ignorate il rumore. Volatilità giornaliera e news non fanno il bene dei vostri soldi, se li assecondate.

Letture consigliate: Quel fastidioso rumorino di sottofondo che ci accompagna quando investiamo

4) Minimizzate costi e tasse e se non avete almeno 10 anni di tempo davanti non investite in azioni.

Letture consigliate: Uovo oggi o gallina domani?

5) Utilizzate sempre fondi indice (ETF). Costano poco, diversificano tanto e battono la maggior parte dei gestori attivi.

Letture consigliate: 10 domande rivolte a un ETF

6) Siate ossessionati dai costi che si porteranno via un pezzo del vostro rendimento. Di quanto dipende dalla vostra attenzione e preparazione

Letture consigliateIl giusto costo di un investimento

7) Studiate la storia dei mercati, vi spiegherà come e perché investire in indici diversificati è la scelta migliore in assoluto.

Letture consigliate: Breve storia dell’azionario globale

8) Trading e gestione attiva possono essere eccitanti e divertenti nel breve, ma nel lungo periodo NON vi faranno raggiungere gli obiettivi.

Letture consigliate: Quella giusta dose di divertimento che serve quando investiamo

9) Imparate a conoscere voi stessi. Obiettivi, tempi, abilità e risorse sono alcuni fattori determinanti nel successo finale.

Letture consigliate: Quando perdere la pazienza significa perdere soldi

10) Evitate, se potete, di commettere i 3 classici errori dell’investitore. Tentare di battere il mercato, fare debiti per cercare di battere il mercato e seguire le mode “finanziarie”.

Letture consigliate6 regole per diventare investitore disciplinati

11) State concentrati sul quadro generale. Ci saranno momenti in cui potrebbe essere necessario sostituire parte delle azioni con le obbligazioni.

Letture consigliate: Come investire tra i 40 e i 60 anni;

La trappola dei gradini medievali

12) Tempo e risparmio sono i principali amici del vostro successo. Imparate bene la regola del 72.

Letture consigliate:Il tempo, ingrediente essenziale per una buona diversificazione

Questi i 12 punti che Ellis ricorda ai suoi nipoti nella lettera.

Ma nella parte introduttiva Ellis segnala due gesti ben precisi da compiere ad un certo punto della vita.

Il primo, se all’apertura di questo testamento i suoi nipoti non avranno interesse per risparmio e investimenti, non dovranno fare altro che richiuderlo e riprenderlo 5 anni dopo.

Se ancora non avranno interesse, allora un consulente serio e preparato sarà utile per guidare al meglio il loro destino finanziario.

Il secondo, mantenere un diario finanziario sarà un utile e semplice gesto per fissare gli errori ed evitare di ripeterli in futuro.

Perché vincerà chi farà meno errori.

Buon investimento.

2 Commenti

  1. Erreffe 11 Giugno 2024 at 11:09 - Reply

    Quando arriverà il compleanno di IBS dovremo fare una gran festa perchè col tuo lavoro hai aiutato tantissima gente, anche quelli che non erano propriamente a bocca asciutta di materia finanziaria..un caro saluto!

    • Lorenzo Biagi 12 Giugno 2024 at 03:15

      Grazie ancora per i complimenti. A dicembre saranno 10 anni, chi l’avrebbe mai detto. Siamo uno dei blog più antichi in Italia e non molliamo certamente. E festa sia😀

Lascia un Commento